Da marzo arrivano le nuove etichette di efficienza energetica

COSA SONO LE ETICHETTE ENERGETICHE

Le etichette energetiche sono state introdotte circa 20 anni fa e attribuivano a un prodotto una A, in caso di massima efficienza energetica, o una F, in caso di bassa efficienza. Questa classificazione ha aiutato molte persone a scegliere l’uso di tecnologie sempre più efficienti dal punto di vista energetico. Con il tempo però questa etichettatura si è evoluto fino a includere le classi A+, A++ e A+++, generando confusione tra i consumatori. È così che la Commissione europea ha deciso di individuare uno standard visivo di etichette che entreranno in vigore a partire dal 1 marzo 2021 sia nei negozi fisici che in quegli on-line.

COSA CAMBIA CON LE NUOVE ETICHETTE ENERGETICHE

Il primo grosso cambiamento è che il nuovo sistema di valutazione sarà semplificato e ri-utilizzerà soltanto la scala dalla A alla G.

Un nuovo elemento di queste etichette è un codice QR con il quale i consumatori potranno ottenere ulteriori informazioni ufficiali (non commerciali) scansionando il codice con uno smartphone comune. Questi dati vengono inseriti dai produttori nel database EPREL EU che sarà disponibile per qualsiasi cittadino europeo nei prossimi mesi.

A seconda del prodotto, le etichette energetiche mostreranno non solo il consumo di elettricità, ma anche altre informazioni (non solo energetiche), con pittogrammi intuitivi, per confrontare i prodotti ed eseguire una scelta di acquisto più consapevole: informazioni sull’acqua utilizzata per ciclo di lavaggio, capacità di stoccaggio , rumore emesso, ecc…

DOVE VEDREMO LE NUOVE ETICHETTE ENERGETICHE

La nuova classificazione riguarderà 5 gruppi di prodotti di elettrodomestici, vediamoli insieme con degli esempi di etichette (presi dal sito della Commissione europea):

1) lavastoviglie;

2) lavatrici e lavasciuga;

3) frigoriferi, compresi i frigoriferi per la conservazione del vino;

4) lampade;

5) display elettronici, inclusi monitor TV e display per segnaletica digitale.

Ci sarà anche un nuovo gruppo di prodotti per l’etichettatura degli apparecchi di refrigerazione con funzione di vendita diretta (detti anche “frigoriferi commerciali”) utilizzati in negozi e distributori automatici.

Per adesso, ma solo per adesso è tutto, vi do appuntamento al prossimo articolo.

Davide G.

Condividi o contatta su:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*