Oggi è il Black Friday: i trucchi per non rimanere fregati

Come sicuramente saprete oggi è il “Black Friday”, essendo il venerdì successivo al Giorno del Ringraziamento (che cade sempre il quarto giovedì di novembre). In quasi tutto il mondo e anche qui in Italia viene “festeggiato” con sconti e offerte nei negozi tradizionali e soprattutto nei siti di e-commerce come Amazon. In realtà sono svariati giorni che molti siti hanno iniziato la cosiddetta settimana del Black Friday che si concluderà lunedì con il “Cyber Monday” dove gli sconti riguarderanno solo i prodotti tecnologici. Non starò a spiegare per l’ennesima volta il significato del Black Friday e neppure a proporvi le offerte più interessanti. Quello che voglio fare è darvi un paio di consigli per rispondere alla fatidica domanda: “Comprare con il Black Friday conviene davvero?”

In generale molti sconti sono effettivi ma spesso si trovano vantaggi solo apparenti per cui la risposta è ni, di seguito le due casistiche da tenere sott’occhio e i possibili rimedi:

  1. Il prezzo super scontato su un sito può non essere vero. L’unico modo per capire la veridicità dell’offerta è controllare il prezzo originale sul sito del produttore. Inoltre, fondamentale è confrontare il prezzo scontato del singolo articolo con quello proposto da altri rivenditori attraverso strumenti come Pagomeno o Idealo.
  2. L’articolo (scontato) si trova ad un prezzo inferiore in altri periodi dell’anno. Per evitare questa possibilità è utile dare un’occhiata alla storia di quel prodotto. Nel caso di Amazon è molto semplice: siti come Camel Camel Camel permettono di monitorare l’andamento dei prezzi, per capire se veramente il Black Friday coincide con il prezzo minimo.

Prima di salutarvi e augurare buoni acquisti un’ultima considerazione (un proposito che faccio soprattutto a me stesso). Se dobbiamo fare un acquisto anziché ordinare in modo compulsivo su Amazon proviamo a visitare qualche negozietto tradizionale facendo una bella passeggiata nella nostra città. Magari troviamo qualcosa di davvero interessante… Al prossimo articolo!

Condividi o contatta su:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*