Facebook è gratis?

Se il vostro unico dubbio è sapere se dovrete sborsare dei soldi per continuare ad utilizzare il Social per eccellenza allora tranquilli, niente cambierà. Se invece vi state chiedendo se è gratis allora la questione è molto differente. In molti (anche al Congresso degli Stati Uniti d’America) si sono chiesti: “Se è gratis, come fa Facebook ad incassare 55 Miliardi di dollari all’anno?”

Mark Zuckerberg ha risposto che Facebook vive di pubblicità e, aggiungiamo noi, per far si che questa sborsi così tanti soldi ha bisogno di essere efficace e l’unico modo è conoscere gli interessi e abitudini dei frequentatori della piattaforma. Ecco il punto fondamentale, noi paghiamo Facebook attraverso la nostra privacy e le nostre informazioni. Lo so, è una cosa risaputa ma spesso sottovalutata. Il concetto di gratis con internet è diventato aleatorio e dovremo sempre più essere consci del tributo che diamo come merce di scambio.

Ad aprile, dopo lo scandalo Cambridge Analytica la Commissione europea ha obbligato Facebook a spiegare in modo chiaro sulle sue pagine perché non addebita alcun costo. La modifica nelle Condizioni d’uso riporta: “anziché richiedere all’utente un pagamento per l’utilizzo di Facebook o degli altri prodotti e servizi coperti dalla presenti Condizioni, Facebook riceve una remunerazione da parte di aziende e organizzazioni per mostrare agli utenti inserzioni relative ai loro prodotti e servizi”.

Non è un caso che da pochi giorni è stata fatta un’altra modifica ancor più rilevante (che si può leggere sulla homepage quando ci si iscrive alla piattaforma): dopo 15 anni Facebook ha cambiato la descrizione del social network passando da “Facebook è gratis e lo sarà sempre” al più corretto “È veloce e semplice“.

Per adesso, ma solo per adesso, è tutto. Al prossimo articolo!

Condividi o contatta su:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*