AntaGamers: la nuova rivista di videogiochi anni ’80

Se state leggendo questo articolo probabilmente non siete più giovanissimi e negli anni Ottanta
avete trascorso del tempo a smanettare sui videogiochi. È stato un periodo che ha segnato un’epoca
facendo sognare intere generazioni. Sul finire degli anni ‘70 sono comparse le prime console Atari con
Pong prima e Pac Man poi, quindi sono arrivati i computer come lo ZX Spectrum, il Vic20 e il
Commodore 64 con le cassette abbinate alle riviste in edicola. Poi le sfide pomeridiane con gli amici a
Super Mario sulla console Nintendo NES, i primi CD sull’Amiga500 che avevano una grafica, che per
i tempi, faceva impallidire e sgranare gli occhi a chiunque.

Erano anni in cui i videogiochi erano semplicemente giochi, da fare in solitario o con gli amici, ma
che non sostituivano le partite a pallone o le “vasche” in centro. La semplicità era alla base di tutto e
questo valore è ancora ben impresso nella mente dei quarantenni che continuano a vivere
quell’epoca attraverso il retrogaming e che si auspicano di poter trasmettere alle generazioni future.
Non esisteva internet e neppure i social quindi gli appassionati scoprivano i nuovi videogame e le
recensioni sugli apparecchi in circolazione attraverso riviste come Zzap! o The Games Machine.
Per chi vuole rivivere quegli anni non importa andare a cercare ai mercatini qualche vecchia rivista
perché ne è nata una nuova che tratta il mondo dei videogiochi degli anni ottanta (e non solo) in
formato digitale: AntaGamers. Si tratta di un mensile in formato pdf di una sessantina di pagine con
immagini, recensioni, consigli, pubblicità dell’epoca rigorosamente in ordine cronologico (tanto che al
posto dei numeri di pagina ci sono gli anni!). Una cavalcata di ricordi ma anche tante analisi
disincantate per gli “anta” che ancora si dedicano a questa passione e, perché no, anche per i più
giovani curiosi di conoscere la storia dei videogames.
Oltre a tutto questo avete anche la possibilità di interagire con la pagina Facebook (da cui la rivista
nasce) o visualizzare il canale Youtube.

il primo numero è a disposizione in forma gratuita a questo indirizzo per poter valutare: https://jmp.sh/OZ1IiBv

Se quanto letto vi ha intrigato, sappiate che l’abbonamento (che si può disdire in qualsiasi momento)
è di poco più di 2 euro/mese ed è davvero nulla rispetto al contenuto. Da leggere al cellulare sotto
l’ombrellone o al PC di casa, è anche un ottimo regalo da fare ai vostri amici o parenti.

AntaGamers Rivista digitale

AntaGamers su Youtube

AntaGamers su Facebook

Visto il grande interesse del settore abbiamo deciso di inaugurare una nuova categoria “Retrogaming” ma per adesso, solo per adesso, vi saluto citando la scritta che campeggia in altro sulla copertina della rivista AntaGamers: “Noi non dimentichiamo le emozioni”.

Condividi o contatta su:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*