Da ADSL alla FIBRA: tutto quello che c’è da sapere

Molte persone si lamentano della lentezza della connessione di casa e sono tentate di cambiare operatore specie da quando le pubblicità propongono offerte di internet a banda larga super veloci. Cambiare è sempre lecito e a volte fa anche risparmiare ma occhio a quello che si acquista perché la velocità di navigazione su internet dipende in primis dall’infrastruttura tecnologica dove si trova la vostra casa. In altre parole se abitate in una zona coperta solo da cavi in rame potete cambiare tutti gli operatori esistenti e mettere la fibra ma la vostra connessione continuerà ad andare lentissima. Vediamo allora di fare una brevissima sintesi sui tipi di connessioni e le loro velocità:

  • ADSL (Asymmetric-Digital-Subscriber-Line): è la tradizionale connessione che utilizza soltanto il cavo di rame. La velocità diminuisce in modo proporzionale alla distanza tra la nostra casa e la centrale. Esistono tre tecnologie di ADSL:
    • ADSL: da 640 kbit/s fino ad un massimo di 8 Mbps;
    • ADSL2: fino ad un massimo di 16 Mbps;
    • ADSL2+: dai 16 fino ai 24 Mbps;
  • FTTC (Fiber-to-the-Cabinet): il cavo in fibra arriva fino agli armadi grigi che vedete lungo le strade (cabinet). Da questi alla casa il collegamento è il classico cavo in rame. Rientra sempre nella famiglia xDSL come l’ADSL ed è la connettività più utilizzata in Italia. Come per la ADSL la distanza dalla nostra abitazione ai cabinet è fondamentale: a circa 400/500 metri il segnale (e quindi la velocità) cala del 50-60% per diminuire esponenzialmente man mano che ci avviciniamo al chilometro. Esistono tre tecnologie FTTC:
    • VDSL: velocitá massima di 55 Mbps;
    • VDSL2: raggiunge i 100 Mbps ed è lo standard attuale in Italia;
    • VDSL2 V+: arriva fino a 300 Mbps.
  • FTTH (Fiber-to-the-Home): il cavo in fibra ottica arriva fino in casa. L’unica connessione 100% in fibra e che permette di arrivare ad una velocità di 1 Gbps.

Queste sono le connessioni ma come facciamo a sapere quale è disponibile a casa nostra?

Niente di più semplice, è sufficiente collegarsi all’indirizzo https://maps.agcom.it/ e cliccare in alto su Fisso Cablato. Si aprirà una mappa navigabile dove è possibile cercare l’indirizzo desiderato e visualizzare le tecnologie disponibili e le eventuali velocità della connessione in rame (R), misto fibra-rame (FR) o solo fibra (F).
Per oggi è tutto, al prossimo articolo!

Condividi o contatta su:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*