Addio a Windows7 (come passare a Win10 gratis)

Dopo 10 anni di onorata carriera per Windows7 è giunta l’ora di andare in pensione. Microsoft ha annunciato che dal 14 gennaio 2020 interromperà ufficialmente il supporto non pubblicando più alcuna patch di sicurezza, rendendo il sistema operativo esposto a qualsiasi vulnerabilità. Non solo, dal 18 aprile, chi ha ancora Windows7 riceverà un promemoria di cortesia tramite pop-up (che apparirà alcune volte nel corso del 2019) nella speranza che gli utenti inizino ad abbandonare questo sistema operativo.

La stessa cosa è già successa con WindowsXP ma in quel caso le persone che utilizzavano il sistema operativo “obsoleto” erano la metà rispetto a chi, ancora oggi, utilizza Windows7. W7 infatti è stato molto apprezzato dagli utenti casalinghi, e anche dalle aziende, tanto che, secondo Statcounter.com, a febbraio 2019 risulta installato su circa il 34% dei sistemi desktop presenti sul mercato.

Cosa fare se si ha Windows7?

Il sito ufficiale di Microsoft ovviamente consiglia di scegliere Windows10 (e di farlo con un PC nuovo). A differenza di quanto accaduto con XP Microsoft però non offre la possibilità di fare un upgrade gratuito. Quindi le strade da percorrere sono tre:

  • teniamo Windows7 col rischio di essere esposti agli attacchi di hacker
  • si acquista Windows10
  • possiamo provare ad aggiornare gratuitamente Windows7 alla versione10 (vedi procedura di seguito)

Aggiornare a Windows10 gratuitamente

Ho trovato in rete numerosi metodi che permettono (quasi sempre) di passare a Windows10 in modo gratuito e legale. Tra questi ho scelto e testato personalmente il più semplice e che non ha bisogno di fare un backup preventivo dei propri files.

Si effettua il download del programma di aggiornamento di WIndows10 cliccando qui e si esegue. Per prima cosa Windows10upgrade verificherà che il vostro PC soddisfi i requisiti hardware, in caso affermativo inizierà a scaricare ed aggiornare il sistema operativo. Ci vorrà un po’ di tempo e il computer si avvierà più volte ma se tutto va come dovrebbe avrete Windows10 installato e attivato.
Un’ultima cosa, per controllare che WIndows10 sia stato attivato correttamente vi basta andare su “impostazioni” (ingranaggio), quindi “aggiornamento e sicurezza” e infine su “attivazione”. Dovreste visualizzare questo messaggio:

Alla prossima!

Condividi o contatta su:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*