Le novità al MWC2019 (la principale fiera della telefonia mobile)

Si è appena conclusa l’edizione 2019 del Mobile World Congress, la più importante fiera al mondo sulla telefonia mobile, che dal 2006 si tiene presso il polo fieristico di Barcellona. All’evento partecipano i dirigenti di operatori telefonici, produttori e fornitori provenienti da tutto il mondo.

Nuove tecnologie

Il tema più ricorrente è stato senza dubbio il 5G, la futura rete ultraveloce di quinta generazione che promette una rivoluzione rispetto agli odierni standard di connessone. Grazie al 5G sembrano davvero non aver fine le possibili ricadute, viene immaginato un mondo dove tutti gli oggetti saranno connessi, auto con la guida autonoma, la possibilità di effettuare interventi chirurgici da remoto o l’utilizzo di questa tecnologia per rendere più tempestive le allerte sui fenomeni naturali (terremoti, maremoti,…). Per ora siamo solo all’inizio, quel che è certo è che le compagnie telefoniche hanno investito tantissimi soldi (le aste per le frequenze in Italia hanno superato i 6,5 miliardi di euro) e che quindi vorranno vedere i frutti dei loro investimenti. Questo potrebbe significare un addio alle tariffe flat… Staremo a vedere, intanto si è assistito prima telefonata con uno smartphone collegato in 5G tra Barcellona e L’Aquila.

Nuovi smartphone

Per quanto riguarda i dispositivi, come abbiamo già avuto modo di scrivere in passato, tutto o quasi è stato inventato. L’unica (e forse ultima) novità riguarda gli smartphone con schermo pieghevole. Ma vediamo i modelli più interessanti presentati al MWC:

  • Sony Xperia 1: lo smartphone per malati di cinema con il suo schermo in cinemascope a 21:9.
  • Huawei Mate X: il primo pieghevole della Huawei, con lo schermo chiuso è uno smartphone e da aperto diventa tablet.
  • LG V50 ThinQ: doppio display.
  • LG G8s ThinQ: con fotocamera 3D a rilevamento tridimensionale del movimento e riconoscimento delle vene.
  • Nokia 9 Pureview: il primo smartphone con cinque fotocamere posteriori (più due anteriori).

Non solo cellulari

Oltre agli smartphone alla fiera di Barcellona sono stati presentati anche altri dispositivi, come gli occhiali per la realtà aumentata NrealHololens 2, il nuovo visore per la gestione degli ologrammi della Microsoft.

Tra i vincitori di questa edizione da segnalare il premio al miglior smartphone dell’anno che è andato (per la prima volta) a Huawei per il suo Mate 20 Pro e un premio per la maggiore innovazione nel settore mobile consumer alla Epic Games grazie a Fortnite. Per ora è tutto, vi do appuntamento al prossimo articolo.

Condividi o contatta su:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*