Tra qualche mese Google One prenderà il posto di Drive

Voglio subito tranquillizzare gli utenti di Drive che il passaggio alla nuova piattaforma sarà “indolore”: i piani consumer a pagamento di Google Drive diventeranno automaticamente Google One e il meccanismo di memorizzazione e condivisione dei file non cambierà. In ogni caso tutti gli abbonati riceveranno una email informativa, come è avvenuto negli Stati Uniti dove il servizio è attivo da agosto.

Novità rispetto a Drive

  • Piani familiari: La principale innovazione riguarda la possibilità di condividere con altri cinque persone il piano, con un unico pagamento.
  • Migliorati i piani di archiviazione a pagamento: partiranno da 100 GB (a 1,99€/mese o 19,99€/anno) fino ai 30 TB, da scegliere secondo le proprie esigenze. Alcuni piani saranno anche più convenienti, oggi con Drive a 9,99€/mese si hanno 1TB a disposozione, con One diventeranno 2TB. Chi non vuole spendere niente potrà avere accesso a 15 GB di spazio.
  • Integrazione con i servizi Google: i dettagli sono ancora pochi ma le prime indiscrezioni parlano di credito per Google Play e offerte per hotel trovati grazie alla ricerca Google. Inoltre sarà migliorata l’integrazione con l’Assistente Google.

Se volete essere avvisati quando il servizio arriverà in Italia vi basta lasciare la vostra email in questa pagina, nel frattempo potete dare un’occhiata al video di presentazione di Google One, versione americana.

Condividi o contatta su:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*