Come difendersi dalle truffe online

Col rientro dalle ferie hanno ripreso campo le truffe online, l’ultima a livello temporale è un’attività di spamming a scopo estorsivo con l’invio di email in cui gli utenti vengono informati dell’hackeraggio del proprio account di posta elettronica ad opera di un gruppo internazionale di Criminali. L’account sarebbe stato hackerato attraverso un virus mentre venivano visitati siti per adulti. Da qui scaturisce la minaccia di divulgare a tutti il tipo di siti visitati e la conseguente richiesta di denaro in bitcoin. Se avete ricevuto questa mail, state tranquilli, il criminale non dispone di alcun filmato, quindi ignorate la mail e cancellatela. Inoltre anche nel caso in cui il criminale disponesse effettivamente dei nostri dati informatici, è stato visto che pagare il riscatto non servirebbe, anzi vi verrebbe chiesto solo ulteriore denaro.
Ma come fare a difendersi? Vi elenco alcune semplici regole da tenere sempre a mente:

  • Affidarsi a portali Web sicuri: puoi controllare che il portale Web dal quale intendi fare un acquisto o prenotare un hotel utilizzi il protocollo HTTPS, il quale indica la presenza di una connessione sicura. Altrimenti controlla, tramite una ricerca su Google, la reputazione web di un sito internet cercando recensioni da parte di altri utenti che magari hanno già avuto a che fare con esso. Alcuni portali sicuri sono, a titolo di esemio, Amazon, eBay, ePRICE, per gli acquisti online, Subito.it o Kijiji per gli annunci, Immobiliare.it o Idealista.it per acquistare case e Airbnb, Booking, Expedia, per le tue vacanze.
  • Usare metodi di pagamento sicuri: Vanno bene le carte prepagate, i bonifici bancari e, ancora meglio, il pagamento attraverso il conto PayPal.
  • Non credere alle multe o alle vincite “per direttissima”: non fornire nelle chat o per mail i propri dati personali, coordinate bancarie o altre informazioni riservate.
  • Utilizzare un software di tipo antivirus e aggiornarlo regolarmente.
  • Scegliere una password efficace e non comunicarla a nessuno.

Se qualcosa vi insospettisce andate sempre a controllare sul sito della Polizia Postale cliccando qui e soprattutto ricordate la regola più importante di tutte: usate sempre il buonsenso. Alla prossima!

Condividi o contatta su:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*