Sindrome del pollice da smartphone

La tecnologia negli ultimi anni ha avuto un rapido sviluppo e con la banda larga di internet disponibile per tutti è entrata prepotentemente nelle nostre case.
Fin da subito ci siamo adattati ai nuovi stili di vita. whatsappiamo con gli amici, acquistiamo prodotti su Amazon, prenotiamo alberghi o voli con un click, insomma siamo diventati esseri umani digitali.
Il problema è che il nostro fisico non ha lo stesso spirito di adattamento ed è così che sono cominciati a nascere e moltiplicarsi disturbi e patologie che fino a qualche anno fa erano presenti solo in persone che svolgevano determinati lavori. Mi sto riferendo alla sindrome del tunnel carpale, tendiniti, periartriti, gomito del tennista, lombalgia, disturbi visivi e così via.

Questo non è un giornale di medicina e in caso di disturbi consiglio sempre di rivolgersi al proprio medico ma parlare di queste problematiche serve ad avere maggiore consapevolezza dei possibili rischi in cui incorriamo.

Sindrome del pollice da smartphone

Troppe ore passate a messaggiare, whatsappare, selfare, postare, ed ecco che dilaga la sindrome del “pollice da smartphone”. Lo dice uno studio della prestigiosa organizzazione non-profit statunitense Mayo Clinic.  “La nostra ipotesi – ha spiegato Kristin Zhao che conduce l’indagine dal 2010 – è che l’uso degli smartphone costringa ad un movimento anormale delle ossa del pollice, causando inizialmente dolore e eventualmente artrite osteoarticolare”.

Sul New York Times la giornalista Nellie Bowles ha raccontato la sua esperienza: “Quando ho sentito i primi segni di dolore sul mio pollice destro ho provato ad usare altre dita. Ma ben presto ho rinunciato perché digitavo troppo lentamente ed ho continuato ad usare il dito dolorante per scrivere messaggi ed e-mail. Alla fine, il mio pollice destro ha smesso di funzionare. Non riuscivo a trovare la forza per premere sul mio telefono. Era allo stesso tempo insensibile e dolorante. E il dolore che aveva iniziato nella mia mano adesso mi stava abbattendo sul braccio. ”

Che cosa è?

Quando si parla della Sindrome del pollice da smartphone in realtà ci riferiamo alla più ampia Sindrome di De Quervain, ossia una infiammazione cronica dei tendini dei muscoli estensore breve del pollice e abduttore lungo del pollice.

Le regole “salva-pollice”

Per prevenire questi scenari, non resta che seguire tre semplici regole:

– dare un po’ di tregua ai pollici, usando anche le altre dita della mano per digitare sullo schermo;
– usare i comandi vocali per dettare messaggi e fare ricerche online;
– fare quotidianamente dei piccoli esercizi di stretching per le dita e i polsi.

Nel salutare vi do un’ulteriore consiglio (in realtà è rivolto a me stesso). Sforziamoci ogni tanto di lasciare lo smartphone silenzioso senza preoccuparci delle notifiche in arrivo e godiamoci la natura che ci circonda con una bella passeggiata. Non solo avrete benefici fisici ma vi sentirete rigenerati.

Alla prossima

Condividi o contatta su:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*