Conferenza annuale di Facebook: le novità in arrivo (tra cui un servizio per trovare l’anima gemella)

Nei primi due giorni di maggio si è tenuta a San Jose (California) la conferenza annuale degli sviluppatori del social network. Come sempre è stata presentata da Zuckerberg in persona insieme al suo amministratore delegato.
Tra i temi trattati, come era prevedibile, ha tenuto banco lo scandalo Cambridge Analytics e Zuckerberg (come fa ultimamente) ha sottolineato l’impegno di Facebook per rafforzare la sicurezza della privacy. Niente che non avevamo già sentito. Mentre sul fronte novità ci sono state presentazioni interessanti.

Il visore della realtà virtuale Oculus Go

L’obiettivo di Zuckerberg è quello di diffondere questo visore VR per far fantasticare nei mondi virtuali più persone possibili, magari sostituendo lo smartphone nell’utilizzo di Facebook da casa. L’Oculus Go è un ottimo prodotto, specifiche tecniche buone, audio integrato e funziona senza cellulare. Anche se non è il top in circolazione, forse risulta il migliore nel rapporto qualità/prezzo, costa infatti soltanto 219€ nella versione da 32 GB o a 269€ nel modello da 64 GB.

Rivoluzione di Facebook Messenger

Mark Zuckerberg ha annunciato un completo restyling dell’applicazione Messenger, che sarà più simile ad un’applicazione di messaggistica. Ma non solo, l’obiettivo è renderlo nuovamente semplice. Siccome Facebook possiede già la piattaforma più diffusa in assoluto, una domanda è lecita: che fine farà WhatsApp? Non sono state fornite date ma l’uscita dovrebbe essere imminente.

Servizio appuntamenti

Facebook ha in programma di lanciare un servizio per gli utenti che cercano relazioni durature. Il servizio di dating collegherà gli utenti con persone che non siano già “amiche” sul social network, dopo che avranno costruito dei profili appositi, che le persone “amiche” non vedranno. Zuckerberg ha anche sottolineato che negli Usa 1 matrimonio su 3 è nato online. Sarà il Tinder di Facebook?

Tra le altre novità anche una funzione di chiamata di gruppo per WhatsApp e i filtri fotografici su Instagram.

Per ora è tutto, vi do appuntamento al prossimo articolo.

Condividi o contatta su:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*