Le novità tecnologiche del 2018

Intelligenza artificiale
Dopo Siri e l’assistente Google Huawei ha da poco lanciato il suo Mate 10 Pro dotato di un chip NPU (Neural Processing Unit) che permette di “capire” l’uso che facciamo dello smartphone e migliorare la nostra esperienza. Ancora siamo agli inizi ma la strada sembra essere quella.

Riconoscimento digitale
Dopo l’impronta digitale, già presente su numeroso dispositivi, quest’anno l’attenzione si è spostata sul riconoscimento facciale. Apple lo ha introdotto nell’iPhone X. Per le Olimpiadi 2020 di Tokyo stanno pensando di scansionare i volti di tutti i 400.000 partecipanti. Anche Facebook è interessata e sta studiando il modo di dirci chi taggare nelle foto postate e avvisarci se qualcuno (amico o non) sfrutta la nostra faccia senza consenso.

Auto volanti
No tranquilli, domani non ci sveglieremo in una città come quella di Blade Runner ma quell’ambientazione forse è più vicina di quanto immaginiamo. La Workhorse Group, l’azienda che ha creato i droni consegna pacchi HorseFly ha annunciato una nuova rivoluzionaria invenzione: SureFly, un maxi drone a due posti. Come cita il loro slogan”dopo 78 anni gli elicotteri sono stati reinventati”. Dimensioni compatte, si guida con una mano grazie ad un piccolo Joystick ed ha un’autonomia di 100km. Costerà meno di $200.000 e il suo debutto avverrà in pompa magna il prossimo 8 gennaio al CES di Las Vegas quando il SureFly atterrerà direttamente nello spazio espositivo.

Intanto il dipartimento di polizia di Dubai ha visto aumentare il proprio parco mezzi con le prime moto volanti, si tratta della Scorpion-3 di fabbricazione russa. Può rimanere in volo per 25 minuti e raggiungere una velocità assima di 70 km/h. Di seguito il video ufficiale.

Realtà aumentata
Un primo assaggio si è avuto nel 2016 con l’app Pokemon GO. Nel 2018 (a febbraio in Italia) uscirà un app simile ispirata al mondo Harry Potter e sono numerose le aziende che stanno mettendo a punto nuovi software e hardware sullo stile dei visori VR all-in-one. Ci sarà un ritorno dei Google Glass?

E-commerce e lo Streaming online
Sono i due settori che nell’ultimo anno sono cresciuti di più: ogni minuto in media vediamo 70 mila ore di programmi su Netflix e spendiamo oltre 600.000 euro in siti di e-commerce e le loro performance non sembrano rallentare.

Per ora è tutto, in attesa delle novità che ci porterà l’anno nuovo vi auguro un felice 2018, ovviamente all’insegna della tecnologia!

Condividi o contatta su:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*